Pubblicato il 03/05/2022 - Ultima revisione 03/05/2022


Omaggio a Cesar Franck

Domenica 8 maggio alle 11,15

Settore Comunicazione





Il “suono” di Liszt a Villa d’Este - X edizione “Un’edizione ‘quasi’ tutta al femminile” Auditorium della Casa delle Culture e della Musica (ex Convento del Carmine) piazza Trento e Trieste – Velletri (Roma) Rassegna di concerti su pianoforte Erard del 1879 come quello che Liszt possedeva ed usava a Villa d’Este 

   

Programma César Franck (1822-1890)

Prélude, fugue et variation op.18 trascrizione per piano solo di H.Bauer dall’originale per organo Cecilia Facchini pianoforte Eugène Ysaÿe (1858-1931)

Sonata in Sol maggiore op.27 n.5 dalle

Sei sonate per violino solo op.27 - L'Aurore - Danse rustique

Irenè Fiorito violino

César Franck

Sonata per violino e pianoforte in La maggiore - Allegretto ben moderato - Allegro - Quasi lento - Tempo I - Recitativo-Fantasia (Ben moderato-Largamente-Molto vivace) - Allegretto poco mosso

 

 

IRENE FIORITO

Irenè Fiorito, nata a Roma nel 2000, si diploma a quindici anni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore, presso il Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma. Dopo aver ottenuto il Master of Arts in Music Performance nel 2020 presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, sta proseguendo i suoi studi a Lugano frequentando il Master of Art in Specialized Music Performance nella classe del M°Berman, con il quale studia dal 2015. Dal 2014 al 2018 inoltre ha frequentato il Corso di Alto Perfezionamento tenuto dal M°S.Accardo presso l’Accademia W. Stauffer di Cremona. Ha partecipato a numerose masterclass in Italia e all’estero ed ottenuto molte Borse di Studio tra le quali dall’Accademia Chigiana di Siena, dall’Orchestra da Camera Italiana, dal Rotary Club di Teramo e Napoli, dal Conservatorio della Svizzera Italiana, dal Zonta Club di Genova. È stata premiata e vincitrice di numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali tra i quali il Concorso Internazionale Lipatti di Roma, il I Concorso Internazionale Concentus di Roma, il XVI Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale Riviera Etrusca di Piombino, il Premio Crescendo di Firenze, il IV Concorso Violinistico Internazionale Marie Cantagrill di S. Lizier in Francia, l’International Music Competition Salzburg GrandPrix Virtuoso, il XXVI Concorso Violinistico Internazionale Postacchini, il XXXVIII Concorso Internazionale di Violino Premio Rodolfo Lipizer. Come solista si è esibita in numerosi concerti tra i quali quelli presso il Castello di Łańcut in Polonia, l’Accademia Chigiana di Siena, il Festival di Pasqua di Montepulciano, l’Auditorium Augustinianum a Roma, il Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, la Rassegna di Concerti a Palazzo S.Teodoro di Napoli, l’Agimus di Firenze nella Rassegna Careggi in musica, l’Accademia Filarmonica Romana, la Sala Wiener del Mozarteum di Salisburgo, il Teatro Marrucino di Chieti, la Sala del Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, la Cappella Paolina del Quirinale a Roma (in diretta RaiRadio3), il Palazzo Ducale di Genova, il Festival Pianissimo a Francoforte sul Meno,il LAC di Lugano. Ha tenuto inoltre numerosi concerti in varie formazioni cameristiche ed orchestrali in Italia e all’estero. Dal 2017 suona regolarmente con l’Orchestra da Camera Italiana diretta dal M°Accardo. Come solista con orchestra si è esibita con l’Orchestra dell’Ariege a Saint Girons in Francia, con l’Orchestra dei Castelli Romani, con la Youth Rotary Chamber Orchestra, con l’ensemble I Baroccoli di Zurigo in Svizzera ed Italia, con l’Ensemble ‘700 Napoletano a Napoli e Ravello, con la Kaunas City Symphony Orchestra a Kaunasin Lituania, con l’Orchestra The Angels a Londra, con l’Orchestra Filarmonica Italiana a Verona, con l’Orchestra da Camera Sinfonietta Gigli a Recanati, con l’Ensamble 900 a Lugano e l’Orchestra Apogeo al Teatro Bibiena di Mantova. Suona un violino J. Ceruti del 1848 gentilmente concesso dalla Fondazione ProCanale di Milano.

 

CECILIA FACCHINI

Cecilia Facchini si è laureata con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore all’Istituto Superiore di Studi Musicali di Ravenna sotto la guida di Alessandra Ammara e ha continuato gli studi al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, dove ha conseguito un Master in Music Performance nella classe di Anna Kravtchenko. Spinta dall’interesse per la ricerca, ha concluso un secondo Master in Specialized Music Performance in Research all’Hochschule der Künste di Berna, che le ha permesso di coniugare la passione per la performance con quella della ricerca sull’interpretazione. Qui ha lavorato su un progetto volto a riscoprire la scuola pianistica del compositore romano Giovanni Sgambati. Nel corso della sua formazione ha studiato con musicisti quali Roberto Prosseda, Paul Badura- Skoda, Boris Berman, Claudio Martinez-Mehner, Lilya Zilberstein, Jeffrey Swann e, per la musica da camera, con il Trio di Parma. Ha tenuto recital in Italia, Francia, Svizzera e America Centrale per diversi enti, tra cui La Triennale di Milano, il Teatro Alighieri di Ravenna, il Teatro La Fenice di Venezia, il Politecnico di Torino, l’Università Roma Tre, Lugano Musica presso il LAC di Lugano e il Menuhin Forum di Berna. Ha suonato da solista con l’Orchestra Sinfonica dello Stato del Messico (OSEM), con la quale ha tenuto una tournée in Messico nel 2017, l’Orchestra Classica di Alessandria, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Corelli e l’Orchestra Verdi di Ravenna. Nel 2016 ha registrato musiche di Chopin e Debussy per il programma “Dentro la musica” di Sky Classica, inserito nel genere “Notevoli” e trasmesso nel 2016, 2017 e 2018. Nel 2017, in occasione della Festa della Musica, è stata premiata dalla Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, presso Palazzo Montecitorio in Roma, per aver vinto concorsi internazionali. Dal 2019 è una degli artisti sostenuti dalla Fondazione Rahn Kulturfonds di Zurigo.