Pubblicato il 27/07/2022 - Ultima revisione 27/07/2022


Emozioni a suon di tamburo: a Velletri la magia di Nando Brusco

Per la rassegna ViviVelletri

Settore Comunicazione





Non poteva avere inizio migliore “Vivi Velletri”, la prima rassegna estiva di teatro e musica promossa dalla Fondazione di Partecipazione Arte & Cultura Città di Velletri. 

Sotto la direzione artistica di Giacomo Zito e con il patrocinio del Comune mercoledì 13 luglio alle ore 21.00 il suggestivo Chiostro della Casa delle Culture e della Musica ha ospitato il cantastorie Nando Brusco. “Tamburo è voce” - di (e con) Nando Brusco - è stata una performance strumentale di grande intensità con le storie, le narrazioni e le melodie dei brani cantati per un viaggio senza tempo nella memoria orale.

 

Nando Brusco, eccezionale e originale cantastorie, ha conquistato la platea con il suo modo di fare, da artista profondamente umano ed empatico. Ha suonato il tamburo, anzi i tamburi, e nel contempo ha spaziato nelle pieghe della musica popolare ricercandone i tratti più evocativi. Il suo tour in giro per l’Italia intera, da Nord a Sud, ha già conquistato centinaia di spettatori proprio per la forte empatia che riesce a trasmettere musicalmente. Velletri, in ciò, non ha fatto eccezione.

 

Nando Brusco, nella splendida cornice dell’ex Convento del Carmine, ha dimostrato ancora una volta di saper raccontare le storie. Tutti conoscono tante storie, in pochi riescono a trasmetterne l’essenza con leggiadria e capacità vocale e sonora. La cultura popolare ha senso di esistere proprio grazie a voci come quella di Nando Brusco, che ha lasciato a Velletri una traccia importante. Il suo concerto per voce e tamburo non rimarrà un canto inascoltato, bensì un messaggio che si veicola – spettatore dopo spettatore – per le vie della città.