04/01/2019 - Ultima revisione 04/01/2019


Intervista al Maestro Sergio Gotti: 'Soddisfatto per l'andamento della Mostra, c'è tanta curiosità'

C'è tempo fino al 12 gennaio per visitare l'esposizione in Sala degli Affreschi

Rocco Della Corte





Tantissime le persone che, nonostante il periodo di festa e il clima rigido, stanno popolando la Sala degli Affreschi alla Casa delle Culture e della Musica di Velletri per visitare la Mostra "Caos e silenzio" del Maestro Sergio Gotti, a cura di Silvia Sfrecola Romani. Un via vai che non può che rendere soddisfatti gli organizzatori, a cominciare dallo stesso Maestro Gotti, che abbiamo ascoltato e che ha rilasciato delle brevi dichiarazioni sulla splendida Mostra che, lo ricordiamo, è prorogata fino al 12 gennaio e patrocinata da Regione Lazio, Comune di Velletri e Fondazione di Partecipazione Arte & Cultura Città di Velletri: "Finalmente dopo due anni di preparazione, dall'idea alla sua realizzazione, la mostra è aperta...quale posto migliore della Casa delle Culture e della Musica per presentare in anteprima la mia ultima opera? Mi ritengo estremamente soddisfatto dell'andamento di questa mostra". Il Maestro ha sottolineato l'affluenza per certi versi sorprendente e soprattutto l'apprezzamento ricevuto dai tanti visitatori: "Caos e Silenzio sembra aver suscitato da subito nelle persone una grande curiosità, tant'è che l'affluenza di pubblico non sembra scemare dal giorno dell'inaugurazione, anzi! Ho molti amici ed estimatori qui a Velletri, e non faccio fatica ad ammetterlo, ma sono i tanti sconosciuti che affollano quotidianamente la Sala degli Affreschi dove è allestita la mostra che mi rendono particolarmente orgoglioso". Un'arte, quella del Maestro Gotti, che richiama anche dall'esterno e tutto ciò fa soltanto bene alla città e alla sua vocazione culturale: "Non sono solo cittadini veliterni, ma anche persone venute da fuori che restano piacevolmente colpite da questa installazione. Forse sono riuscito in qualche modo a toccare le corde dei sentimenti umani e questo, per un artista, è fondamentale. Il fatto poi che la mostra sia stata inserita anche nel contesto del "1° Festival dell'Innovazione, della Scienza e dell'Arte" mi fa molto piacere e darà modo magari anche agli insegnanti di portare le proprie classi a visitarla". Una bella soddisfazione per il Maestro, per la curatrice Silvia Sfrecola Romani e per tutta la città di Velletri, che in queste feste natalizie ha offerto una bella proposta culturale.