05/02/2020 - Ultima revisione 05/02/2020


Sabato 8 febbraio quartetto in Sala degli Affreschi

Con il patrocinio della Fondazione di Partecipazione Arte & Cultura Città di Velletri

Fondarc





IL QUARTETTO

 

SABATO 8 FEBBRAIO 2020 ORE 18.00

Chiara Diletta Marini, cantus

Chiara De Angelis, altus

Andrea Moretti, tenor

Alessandro Masi, bassus

Giulio Fratini, organo

O. di Lasso (1532 – 1594)

Magnificat Sexti toni

G. Frescobaldi (1583 – 1643)

Ricercar con l’obbligo della quinta parte (dai Fiori musicali)

G. M. Nanino (1544 – 1607)

Diffusa est gratia 19.jpg

G. P. da Palestrina (1525 – 1594)

Hodie Beata Virgo Maria

G. Frescobaldi

Canzon dopo l’Epistola (dai Fiori musicali)

G. P. da Palestrina

Regina coeli

P. Cannicciari (1670 – 1744)

Ave Maria

A. Scarlatti (1660 – 1725) -

Toccata Aperta d’Organo - Salve Regina

B. Pasquini (1637 – 1710)

Ricercare del 2° tuono

C. Monteverdi (1567 – 1643)

Magnificat II (dalla Selva morale e spirituale)

Ensemble vocale “Il Quartetto” nasce nell’ottobre 2018 con l’intento di approfondire il repertorio rinascimentale e l’utilizzo del canto gregoriano e la polifonia sacra antica nella liturgia. E’ formato da cantori non professionisti che accomunano la propria formazione e le proprie esperienze musicali nello studio di una prassi esecutiva attenta allo stile repertoriale e allo stretto rapporto tra parola e suono. Ha esordito nel dicembre 2018 nella cattedrale di Anagni in occasione della VII edizione de “Le giornate di San Thomas Becket” con un concerto dal titolo “Da pacem Domine”. Ha tenuto nel 2019 concerti per ”Associazione musicale Karl Jenkins”, “Quinte Parallele” ed “Associazione Corale Giubileo” di Napoli. Giulio Fratini sin da piccolo propenso a destreggiarsi tra varie discipline musicali e con una radicata e spiccata attitudine al lavoro artigianale, esercita ormai da dieci anni l’attività professionale di costruttore e restauratore di organi, clavicembali, fortepiani ed harmonium nella sua bottega di Porto San Giorgio. Suoi strumenti sono commissionati sia nel territorio nazionale, sia in ambito europeo e sono utilizzati per concerti e incisioni discografiche da musicisti di spicco del panorama internazionale. Molto attivo anche nella ricerca storico-organologica ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali sull’arte di costruire strumenti a tastiera tra il XVI e il XIX secolo. Ha all’attivo numerose pubblicazioni sull’argomento. Per quanto divenuta sua attività secondaria, continua a coltivare con grande amore la pratica della musica rimanendo attivo in due campi ben distinti che sono quello della musica vocale, come cantore e direttore di coro - preparatore musicale del Vox Poetica Ensemble di Fermo - e la sua attività prediletta di continuista e accompagnatore al cembalo e all’organo, attività che esercita da oltre da dieci anni collaborando con direttori, ensemble e musicisti di tutta la penisola. Nel corso degli anni ha avuto modo di affrontare lo studio e l’esecuzione, oltre che dei maggiori capolavori del repertorio tra il XVII e il XVIII secolo, anche una grandissima quantità di prime esecuzioni in tempi moderni di brani inediti di cui spesso cura anche le trascrizioni.

Casa delle Culture e della Musica Piazza Trento e Trieste - Velletri Ingresso: Biglietto 12 euro Ridotto 8 euro (tessera AMRoC, SBCR, Ass. Memooria '900, Unitre Velletri) Gratuito fino a 18 anni A.M.Ro.C. - AMKJ - Associazione Mozart Italia con il patrocinio della FondARC colleionci@gmail.com tel. 371 1508883